L’Open Day al termovalorizzatore di Acsm Agam
Ambiente, Cronaca

L’Open Day al termovalorizzatore di Acsm Agam

Porte aperte oggi al termovalorizzatore di Acsm Agam Ambiente a Como, che ha celebrato il mezzo secolo di vita con una giornata speciale. Questa mattina era in programma il convegno ad inviti “Dal forno inceneritore al termovalorizzatore – Il valore dell’innovazione”. Ha raccontato l’evoluzione del presidio, «che non si limita alla distruzione dei rifiuti ma ne realizza la valorizzazione energetica», ha sottolineato la responsabile dell’impianto Donatella Celsi.

Tutte al completo le visite guidate organizzate a gruppi nel pomeriggio. Con i caschetti in testa, decine di persone, accompagnate dai tecnici, sono andate alla scoperta dell’impianto lariano.
Il termovalorizzatore smaltisce fra le 80 e le 85 mila tonnellate di rifiuti l’anno, produce una quantità di energia elettrica pari al consumo di circa 8500 famiglie e una quantità di calore, alimentando la rete comasca del teleriscaldamento, pari al consumo di circa 1600 famiglie.

«Per i 50 anni, Acsm Agam, – ha detto l’amministratore delegato Pier Paolo Torelli – ha voluto dare l’opportunità di conoscere da vicino il termovalorizzatore, gioiello di tecnologia e uno degli elementi chiave delle nostre politiche ambientali».

20 ottobre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto