Lotta contro i piccioni. Ordinanza di Lucini

In città
Cambiano i sindaci e le amministrazioni ma non la strenua lotta contro i piccioni, che a Como causano più di un grattacapo all’amministrazione.
Vietato nutrire i pennuti in città. Lo dice un’ordinanza specifica, firmata dal sindaco Mario Lucini. Il documento vieta su tutto il territorio di abbandonare o somministrare volontariamente cibo ai piccioni, in aree sia pubbliche che private.
Inoltre i proprietari e gli amministratori di immobili, entro i prossimi due mesi, dovranno provvedere
alla rimozione degli escrementi dagli edifici, effettuando operazioni di pulizia e disinfestazione per eliminare eventuali parassiti presenti.
Obbligo anche di chiudere tutti gli spazi che rischiano di diventare potenziali nidi, con opere di muratura se si tratta di cavità cieche e con robuste reti, in presenza di finestrelle e aperture in genere che danno aria ai sottotetti. Infine per garantire che siano mantenute adeguate condizioni igienico-sanitarie dovranno essere effettuate periodiche operazioni di pulizia.

Nella foto:
Piccioni a Como: nuova battaglia del Comune

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.