Ludi: «Ora si respira un clima molto positivo». Gattuso confermato per tutta la stagione

Carlalberto Ludi

Mister Giacomo Gattuso confermato fino al termine della stagione. Lo ha comunicato il direttore sportivo Carlalberto Ludi, nella foto, ieri al termine dell’incontro vinto con il Livorno. Soluzione che era scontata, ora suggellata definitivamente dal club.
«Sono orgoglioso per quello che la squadra ha saputo fare dopo un evento tosto da superare e gestire come il focolaio del Coronavirus. Ci siamo compattati e ne siamo usciti più forti, come il gruppo ha saputo dimostrare».
«C’è stata una crescita – aggiunge – sotto ogni profilo e l’ho toccata con mano ogni giorno. I giocatori sono stati bravi ad amalgamarsi ed è stato il passo più importante che abbiamo fatto; mister Gattuso ci ha dato una grossa mano e ora si respira un clima molto positivo».
Ludi si concede poi un bilancio più generale. «In questi primi sei mesi, e non voglio dimenticare anche il lavoro di Marco Banchini, abbiamo fatto bene e abbiamo acquisito fiducia. Ora queste feste serviranno anche a riposare, per un gruppo che ha esaurito ogni energia, come si è visto con il Livorno, anche se alla fine sono comunque arrivati i tre punti».
Non manca una riflessione sugli obiettivi, a partire da una possibile promozione diretta in B. «Lo vedo come uno scenario plausibile; io sono sempre molto cauto, ma nello spogliatoio respiro ambizione ed entusiasmo. Non dobbiamo guardare agli altri e fare il conto sui noi stessi. Il 2021 inizierà con tre partite impegnative e dopo quegli incontri potremo avere un quadro più chiaro».
«Finiamo questo anno in bellezza – sono le parole di Giacomo Gattuso – I ragazzi hanno dato tutto, spremendo ogni energia. Con il Livorno abbiamo sofferto, per stanchezza e paura ma alla fine siamo usciti dal campo con i tre punti. C’era anche tanta pressione, perché per tanti motivi questa era una partita per noi molto importante. La squadra ha fatto un grande regalo di Natale ai tifosi. La sosta servirà per trovare energie giuste, anche se comunque non sarà lunghissima, visto che il 10 gennaio ci attende una sfida molto impegnativa ad Alessandria».
Il mister del Como, infine, ha una dedica particolare per questo successo: «Il mio pensiero in questo momento va a Nino Balducci. So che non sta molto bene; lui è da sempre un nostro grande tifoso, un guerriero. Nelle sue telecronache ci ha sempre dato una grande carica. Sono convinto che tornerà a stare bene e che un giorno potrà tornare al Sinigaglia per vedere il suo Como».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.