Luminarie di Natale, accordo tra commercianti e Comune

altComo  Gli esercenti pagheranno 80 euro a testa
(f.bar.) Natale è decisamente lontano. Ma c’è chi, in città, è già pronto ad accendere le luminarie per le festività. Con un anticipo senza precedenti, infatti, commercianti e Comune di Como sono già in pista. E tutto è già definito. Costo, tipo di luci e data di accensione.
Ora dovrà scattare la raccolta delle adesioni tra i negozianti cittadini, ma il tempo certamente non manca. Ogni esercente che vorrà partecipare dovrà pagare 80 euro. Le installazioni saranno formate da luci a led a basso consumo, sulla scia di quanto avvenuto lo scorso anno. L’interruttore sarà azionato a fine novembre.

«Con la massima soddisfazione, ho verificato come si sia già molto avanti con il lavoro sulle luminarie. Spesso, in passato, è accaduto di dover concludere gli interventi per le luminarie a ridosso delle feste – dice il presidente di Confcommercio, Giansilvio Primavesi – Quest’anno, invece, tutto è già stabilito». Rimane soltanto un’incognita. «Purtroppo, dal progetto sono escluse le piazze Cavour e Duomo che rientrano nel bando per la Città dei Balocchi. Speriamo, sinceramente, che venga stabilita, tra i vari criteri della gara, la stessa data di accensione anche per le piazze – aggiunge Primavesi – per fare in modo che la città non si accenda a intermittenza, ma si possa offrire a comaschi e turisti uno spettacolo luminoso globale. In passato non sempre è accaduto così».
Anche sul fronte del bando, «in Comune è quasi ultimato il relativo documento e quindi, entro breve, si potrà procedere con la gara e l’aggiudicazione dell’incarico. L’anno scorso, ad esempio, a causa di un ricorso da parte di una delle ditte partecipanti, si designò il vincitore soltanto pochi giorni prima delle feste e fu una vera corsa contro il tempo», dice sempre Primavesi.
«La speranza è che, avendo così tanto tempo davanti a noi, tutti i soggetti coinvolti possano collaborare per accendere Como nello stesso istante e con tipi di luminarie simili», conclude il numero uno di via Ballarini.

Nella foto:
La città dovrebbe essere illuminata per Natale prima di quanto accadesse in passato

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.