Lugano sul podio in campionato. Stasera alla Resega c’è lo Zugo. L’Ambrì Piotta in caduta libera

Hockey svizzero
Un super Patrice Bergeron annienta il Langnau e porta il Lugano al secondo posto alla pari con Friburgo e Zurigo. La stella dei Boston Bruins, all’esordio con la casacca bianconera, esalta la Resega mettendo a segno due gol e fornendo due assist nella vittoria 7-3 contro i Tigers.
Dopo l’agevole successo 3-0 (reti di Nummelin all’esordio stagionale, di Domenichelli e di Steiner) nel derby casalingo di venerdì 5 ottobre e la sconfitta 1-4 subita in trasferta a Rapperswill, il giorno seguente , contro la squadra
 di Jason Spezza (2 goal e 2 assist), la vittoria con il Langnau consolida la posizione dei ragazzi di Huras, affiancandoli a Zurigo e Friburgo a quota 19, anche se ancora tutte e tre ben distanziate dalla “lepre” Ginevra-Servette, che prosegue la sua fuga con 29 punti in 11 incontri.
Nel prossimo turno (stasera alle 19.45), il Lugano ospita lo Zugo, già sconfitto 3-0 in trasferta nella prima partita di campionato. Zugo che ha appena annunciato l’ingaggio della superstar Nhl Henrik Zettemberg, attaccante svedese con 668 incontri nella massima serie americana e una Stanley Cup vinta con i Detroit Red Wings nel 2008. Lo Zugo è al momento al nono posto con 12 punti ma è una delle squadre che sta traendo maggior giovamento dal lock-out Nhl, grazie al quale ha potuto riportare a casa Raphael Diaz e soprattutto Damien Brunner (miglior marcatore della Lna l’anno scorso).
Sabato 13, i bianconeri saranno invece di scena a Friburgo contro l’unica formazione che per il momento non ha ancora pescato nel mercato Nhl.
In caduta libera, invece, l’Ambrì Piotta che nonostante gli sforzi fatti in estate continua a perdere e, dopo il vittorioso esordio 5-2 con lo Zugo, nelle ultime nove partite ha collezionato otto sconfitte nei tempi regolamentari e una all’overtime. Il club leventinese chiude mestamente, con 4 punti, la classifica.
Dopo la sconfitta 0-3 alla Resega, i biancoblù hanno subito due ko consecutivi alla Valascia: 0-1 con i Tigers di Langnau e 3-5 con il Berna. Per rialzare la testa molto dipenderà dai prossimi incontri che sono venerdì 12 in casa del Rapperswill e sabato 13, alla Valascia contro il Davos delle stelle Thornton e Nash.

Andrea Testa

Nella foto:
Patrice Bergeron (Lugano)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.