Lungolago, la cordata dei privati si ritira

Riapertura provvisoria – Via libera, di fatto, al progetto presentato dal calciatore comasco Gianluca Zambrotta
«Le condizioni imposte dal bando comunale non sono a nostro avviso percorribili»
Passo indietro del gruppo di privati, capeggiato dagli “Amici di Como”, che aveva presentato un progetto per l’apertura provvisoria del lungolago. «Non presenteremo alcun progetto – dice Silvio Santambrogio, portavoce del gruppo – Le condizioni imposte dal bando comunale dopo l’interessamento di Zambrotta non sono, a nostro avviso, percorribili». Via libera dunque, salvo colpi di scena, al giocatore del Milan, che si era fatto avanti con un piano di riqualificazione alternativo.
Leggi l’articolo di Barabesi in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.