Lutto nella cultura, addio a Carlo Ferrario. Fu Abbondino d’Oro nel 2013

Carlo Ferrario

Lutto nella cultura. Oggi a mezzogiorno è morto Carlo Ferrario, scrittore e musicista comasco insignito nel 2013 dell’Abbondino d’Oro, la massima onorificenza del Comune di Como. I funerali si svolgeranno sabato mattina alle 11 nella chiesa di San Giuliano.

Musicologo e scrittore, compositore molto stimato in Italia e all’estero (al suo attivo aveva la composizione di varie opere di musica sacra, la sperimentazione di opere elaborate al computer e la scrittura di musiche di scena per spettacoli diversi), ma anche poeta, saggista e autore di testi teatrali, cronache e commenti musicali, Ferrario era nato a Milano nel 1931. Aveva ricevuto l’Abbondino «per la sua attività di musicologo e compositore, poeta, narratore, saggista, autore di testi teatrali, cronache e commenti musicali, promotore di manifestazioni culturali e instancabile e acuto osservatore della realtà cittadina».

«Questo riconoscimento è davvero una sorpresa – aveva detto dopo la cerimonia dell’Abbondino – Ho sempre pensato che la musica e la cultura fossero considerate fine a se stesse. In tempi di crisi, quando tutto scricchiola e i valori vengono messi in discussione, la cultura permette di pensare a se stessi, di ricavarsi uno spazio personale. Questa cerimonia che premia le cose fatte è un momento importante».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.