Maltempo e lago alto, sacchetti di sabbia in piazza Cavour e diga foranea chiusa

Situazione Lago di Como, detriti, sporcizia

Situazione sempre più complicata per il livello del Lago di Como. Le precipitazioni continue stanno facendo salire le acque, rifiuti e detriti hanno invaso le rive di piazza Cavour e più in generale il primo bacino del Lario. Questa mattina, a fronte di una quota esondazione a 120 centimetri sopra lo zero idrometrico, si è toccata quota 98 centimetri e mezzo.

Nei prossimi giorni, peraltro, sono attesi nuove e intense piogge. La protezione civile sta monitorando con attenzione l’evolversi della situazione. L’afflusso in questo momento è superiore al deflusso: 358,9 metri cubi contro 307,1.

Sempre questa mattina, il Comune di Como ha deciso di chiudere la diga foranea e ha posizionato una doppia fila di sacchi di sabbia sul marciapiede del lungolago di piazza Cavour.

Le previsioni annunciano ancora pioggia per i prossimi giorni. Secondo gli esperti di 3B Meteo, infatti, domani avremo una parziale e breve tregua con tempo spiccatamente variabile e ancora qualche pioggia o temporale possibile sulle regioni tirreniche, ma “già tra giovedì e venerdì è attesa una nuova perturbazione che riporterà piogge soprattutto al Nord e sul versante tirrenico, nevicate sulle Alpi dalle quote medie”.

Ma quanto durerà il maltempo? “Passata la perturbazione di giovedì e venerdì, il tempo si manterrà incerto anche nel weekend – proseguono gli esperti – con nubi irregolari ma piovaschi al più isolati al Centronord”.

Articoli correlati

1 Commento

  • Avatar
    Sergio , 19 Novembre 2019 @ 20:18

    Battelli spazzino fermi e sporcizia in aumento costante. Forse un modo nuovo per attrarre turisti? Questa giunta mi appare piuttosto allo sbando, non serve molto per capirlo, dal lago al centro alla periferia di Como un susseguirsi di disastri, strade, marciapiedi, alberi e giardini per non parlare dell’illuminazione, aggressioni, risse e furti. Una città normale come tante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.