Maltrattamenti alla ex moglie sul posto di lavoro: 43enne arrestato a Cantù

caserma Carabinieri di Cantù

I carabinieri del Radiomobile di Cantù erano intervenuti per una segnalazione in via del Lazzaretto. Un uomo minacciava e inveiva contro la ex moglie da cui si era separato. Vessazioni che, secondo la vittima, proseguivano da almeno due anni, ovvero da quando la relazione era finita. Nei guai, con le accuse di stalking e maltrattamenti in famiglia, arrestato in flagranza di reato, è finito un 43enne dello Sri Lanka, residente a Cantù, regolare in Italia e corriere di professione. L’intervento ha fatto aprire in fascicolo di quello che ormai viene comunemente chiamato “codice rosso”, procedura “accelerata” che porta a combattere gli atti persecutori e le violenze contro le donne ma anche i soggetti deboli. La vittima, 41 anni, sarebbe stata raggiunta dall’ex marito sul posto di lavoro e minacciata di morte oltre che ingiuriata. Nell’ultimo episodio (sabato alle 13.30) la vittima si sarebbe rinchiusa all’interno di un caseggiato per poi chiedere l’intervento dei carabinieri del Radiomobile della compagnia di Cantù. L’uomo nelle prossime ore verrà sentito dal giudice.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.