Martire suona su un lago ghiacciato

Martire sul lago ghiacciato

Ha suonato su un aereo in volo, in alta montagna e su una piattaforma galleggiante sul lago di Como. Ora Alessandro Martire, pianista e compositore, in attesa di poter recuperare il concerto nel deserto dell’Oman, ha scelto il lago ghiacciato di Staz, a St. Moritz, in Engadina per una nuova performance. Esce oggi, 8 marzo, in anteprima sulla pagina Facebook National Geographic Italia, il video “Ice Waves” nel quale Alessandro suona “Heart”, traccia contenuta nell’album “Share the world”, uscito la scorsa primavera per Carosello Records. Dalle 10 di domani, 9 marzo, il video sarà visibile sul canale ufficiale “Vevo” di Alessandro.

Accompagnato dai volteggi di Felicitas Joy Fischer, giovane promessa tredicenne del pattinaggio internazionale, che tracciano un ice rink a forma di cuore, il pianista e compositore comasco torna così a esibirsi in un progetto originale.

“Dopo l’esperienza del Floating Moving Concert sul Lago di Como, volevo tornare a suonare in un luogo insolito, quanto magico – spiega Alessandro – Il lago ghiacciato di Staz a St. Moritz mi ha offerto la cornice perfetta. Sentivo di essere davvero in comunione con la natura. Sembrava quasi che il pianoforte dialogasse con le montagne.”

Il progetto Ice Waves sarà sviluppato in tutto il mondo, in luoghi unici come quello del lago di Staz.

Alessandro, nato nel 1992, ama raccontare i luoghi attraverso il connubio tra paesaggio e musica. In questo caso, l’aggiunta di una disciplina artistico-sportiva come il pattinaggio ha dato un tocco di magia al progetto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.