Mattarella ricorda ora servitori Stato

Servitori Stato a rischio propria vita

(ANSA) – ROMA, 16 MAR – Il Capo dello Stato Sergio Mattarella ricorda "in questo momento particolarmente difficile per il Nostro Paese" i magistrati Nicola Giacumbi, Girolamo Minervini e Guido Galli, uccisi negli anni di Piombo ed esemplari "servitori dello Stato, al servizio della giustizia e del Paese". "Il loro coraggioso e sobrio operato, svolto mettendo a rischio la propria vita, va assunto ad esempio per la crescita della coscienza civile e la riaffermazione del valore della legalità nelle istituzioni e nella società", dice in una nota Mattarella.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.