Memmo come Cristiano Ronaldo: amarcord per una rovesciata
Sport

Memmo come Cristiano Ronaldo: amarcord per una rovesciata

Massimiliano Memmo ai tempi della sua militanza nel Como

È il 3 dicembre del 2000. Il Como, secondo in classifica in serie C1, è all’inseguimento del Modena e riceve la Reggiana. Piove pesantemente e gli azzurri di mister Dominissini non riescono a sbloccare il risultato.
Poi, al 49’ del secondo, in pieno recupero, la rete che regala il successo ai lariani: la realizza l’attaccante Massimiliano Memmo con una splendida rovesciata.
Un gol rimasto indimenticato tra i tifosi azzurri, che lo hanno ricordato in queste ore, dopo aver visto la splendida rete di Cristiano Ronaldo nella sfida di Champions a Torino, vinta per 3-0 dal Real Madrid contro la Juventus.
«Ci ho pensato anche io, a dire il vero» dice Massimiliano Memmo, 44 anni il prossimo 8 aprile, raggiunto telefonicamente a Francavilla, dove ora allena nel settore giovanile dell’Alcyone Calcio.
«Quel gol è uno dei ricordi più belli della mia carriera di calciatore – spiega ancora Memmo – Non solo perché fu spettacolare, ma anche perché fu importante nella corsa per il vertice della classifica con il Modena».
Il Como del presidente Enrico Preziosi, per la cronaca, alla fine di quella stagione fu promosso in serie B dopo i playoff, visto che i gialloblù, grazie a un rocambolesco successo a Brescello, riuscirono a chiudere in testa alla graduatoria alla fine della regular season.
«Mi fa molto piacere che i tifosi del Como si siano ricordati di me in questa circostanza e colgo l’occasione per salutarli e ringraziarli – conclude Memmo – Peraltro si sta parlando di una piazza dove sono stato benissimo e che ricordo con grande piacere».
La partita di Champions, la rete di Cristiano Ronaldo e il suo punteggio hanno sollecitato anche altri ricordi, che vanno più in là nel tempo. Tra i giorni più epici del club lariano c’è infatti uno storico 3-0 della Como proprio sul campo della Juventus, il medesimo finale della gara dell’altra sera.
Era il 1° aprile del 1951: una autorete del terzino juventino Sergio Manente e una doppietta del bomber azzurro Vittorio Ghiandi regalarono agli azzurri una vittoria che di fatto rimane uno dei momenti più importanti nel curriculum del club, che in quel torneo chiuse con un ottimo ottavo posto.
Massimo Moscardi

http://www.espansionetv.it/gate/2018/04/04/non-solo-cristiano-ronaldo-il-colpaccio-di-memmo-contro-la-reggiana-nel-2000/

5 aprile 2018

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto