Menaggio, l’ospedale non sarà snaturato. Arriva il piano di rilancio

L'ospedale di Menaggio

L’ospedale di Menaggio sarà riorganizzato ma manterrà in ogni caso la valenza di un ospedale per acuti, con il Pronto soccorso. Lo ha assicurato il nuovo direttore generale dell’Asst Lariana, Fabio Banfi. L’inizio del suo mandato coincide con il ritorno del presidio del Centro Lago da Sondrio a Como, con una retromarcia su quanto era stato introdotto dalla riforma sanitaria regionale.

«L’ospedale di Menaggio – ha annunciato al riguardo Banfi – dovrà mantenere la sua vocazione di presidio per acuti e non sarà derubricato o depotenziato. Sarà necessario rivedere la sua organizzazione alla luce di quanto previsto dal decreto ministeriale 70 del 2015, in quanto la struttura è collocata in un’area peculiare a livello geografico. Dobbiamo capire nel dettaglio l’attuale organizzazione e il profilo d’offerta e predisporremo un piano, da condividere con i sindaci del territorio, l’Ats, gli ordini professionali e i sindacati e avviare un consolidamento dell’attività internistica e riabilitativa oltre che una rimodulazione dell’attività chirurgica nella direzione di un day-week hospital. Pensiamo inoltre a una collaborazione potenziata e formalizzata con gli ospedali Moriggia-Pelascini di Gravedona e con il Cof di Lanzo».

La prossima settimana è previsto un sopralluogo nel presidio e un incontro con il sindaco e i dipendenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.