Mercato coperto, Confesercenti avvia la sottoscrizione contro il degrado
Città, Cronaca

Mercato coperto, Confesercenti avvia la sottoscrizione contro il degrado

Superata quota 500 firme in poche ore. Confesercenti scende in strada per la campagna “Una cartolina per il Mercato coperto di Como”, voluta per chiedere al Comune alcuni interventi urgenti per porre fine al degrado della struttura.
E questa mattina è scattata la sottoscrizione delle cartoline realizzate appositamente in cui vengono richiesti sei punti precisi di intervento. «Como merita un mercato coperto al passo con i tempi e pulito costantemente. Per questo – ha dichiarato il presidente di Confesercenti Claudio Casartelli all’esterno del mercato – abbiamo avviato la campagna in cui chiediamo sei punti precisi di intervento».
Cinque riguardano la manutenzione, ovvero si chiede l’imbiancatura dei padiglioni, la bonifica dai piccioni, ingressi automatizzati, un piano giornaliero di pulizia generale e la ristrutturazione e pulizia dei bagni. Nell’ultimo punto si chiede l’affidamento in gestione del mercato a un consorzio di operatori. «Sono in molti a volere la realizzazione di queste migliorie. A partire dai clienti e in particolare le persone anziane che molto spesso frequentano il mercato coperto», aggiunge Casartelli.
Presente ieri mattina all’avvio della campagna anche l’assessore al Commercio di Palazzo Cernezzi Marco Butti. «Era doveroso esserci anche perché Confesercenti è sempre molto propositiva e il tema del mercato coperto è di rilievo. Per i settori di nostra competenza studieremo come poter intervenire e abbiamo stabilito di rivederci tra un mese. Anche per questo motivo sono andato all’incontro insieme al dirigente del settore. Sugli interventi infrastrutturali dovrà invece essere l’assessore Vincenzo Bella a dare indicazioni nel merito», spiega l’assessore Butti.
E questo passaggio è fonte di polemica. «Purtroppo l’assessore Bella non ci risponde – spiega il presidente Claudio Casartelli – Stiamo provando ad organizzare un incontro fin dall’insediamento in giunta ma sembra non sentire le nostre richieste. Noi attendiamo. Mi limito inoltre a un’altra piccola provocazione: perchè non utilizzare i proventi, o parte di essi, derivanti dall’affitto di villa Olmo, per avviare almeno alcuni interventi come quelli chiesti per il mercato coperto?».
Le cartoline possono essere richieste e consegnate anche agli operatori del mercato tutti i giorni. Confesercenti provvederà poi a raccoglierle e a consegnarle al sindaco Mario Landriscina. Il presidio proseguirà sabato 29 settembre. La sottoscrizione può avvenire anche online sul sito di Confesercenti Como.

27 settembre 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto