Mercato coperto, niente soldi, la denuncia di Svolta Civica

Il Mercato coperto di Como

Il Mercato coperto deve attendere. Non sembrano essere servite le oltre 1.100 cartoline consegnate da Confesercenti Como al sindaco Mario Landriscina per chiedere interventi urgenti all’interno del mercato. Lunedì sera infatti, durante il consiglio comunale, è stata votata dall’aula di Palazzo Cernezzi «una variazione al bilancio in cui vengono destinati al settore commercio ben 70mila euro: purtroppo non uno di questi euro andrà al mercato coperto», ha sottolineato Svolta Civica.

«Da mesi sollecitiamo l’amministrazione comunale a intervenire su una serie di piccole, ma importantissime, manutenzioni al mercato coperto della città. Si tratta di interventi relativamente semplici, che gli esercenti sollecitano da tempo e che hanno portato alla consegna al consiglio comunale di oltre mille cartoline per chiedere con forza una svolta per il mercato della città. Tutto invano», prosegue la denuncia del gruppo consiliare guidato da Vittorio Nessi.

«Dopo mille promesse e rassicurazioni, ancora una volta la giunta si dimostra sorda alle richieste degli esercenti. Siamo di fronte all’ennesima occasione sprecata», si chiude l’attacco a Palazzo Cernezzi. Gli operatori del mercato chiedevano, tramite la campagna di Confesercenti, l’imbiancatura dei padiglioni e la bonifica dei piccioni. A seguire ingressi automatizzati, un piano giornaliero di pulizia generale, la ristrutturazione e la pulizia dei bagni e l’affidamento in gestione del mercato a un consorzio di operatori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.