Merone, abbattuta la storica teleferica della cementeria
Cultura e spettacoli, Economia, Territorio

Merone, abbattuta la storica teleferica della cementeria

Scompare la storica teleferica della cementeria di Merone. Sono infatti iniziate le operazioni di abbattimento del manufatto, costruito a partire dal 1928. Un pezzo di storia del paese e non solo, che viene cancellata, anche se una parte della struttura, come ordinato dalla Sovrintendenza, sarà mantenuta perché tutelata come un esempio di architettura industriale.
La teleferica della Holcim, lunga poco più di 6 chilometri, venne costruita per trasportare il materiale estratto della cava di Pusiano alla cementeria di Merone. L’impianto sospeso attraversa i territori di Erba ed Eupilio, oltre che di Pusiano e Merone.
Il primo atto è l’abbattimento della parte della struttura in cemento armato nella zona del cimitero di Merone. Poi si procederà con i tralicci della zona boschiva, che saranno rimossi da un’azienda specializzata. Da giovedì riprenderà la demolizione dei manufatti principali, che dovrebbe terminare venerdì. Rimarrà il ponte metallico, con la parte che la Sovrintendenza ha chiesto di tutelare.
«È un cambio epocale per Merone – dice il sindaco, Giovanni Vanossi – Questa teleferica era il simbolo dell’industrializzazione e del cemento, di una realtà importante per il territorio. Da tempo l’impianto non è più utilizzato e inoltre i manufatti in cemento armato creavano problemi al manto stradale».
«Già dopo l’abbattimento del primo pezzo è cambiato completamente il paesaggio – aggiunge il primo cittadino – Sarà comunque mantenuto il ponte in metallo e ci rimarrà dunque una testimonianza della storica teleferica».

24 luglio 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto