Molestie durante il volantinaggio: condannato

Como, Tribunale

Distribuiva volantini, attività che stava svolgendo nel comune di Tremezzina. Un modo semplice per avvicinarsi alle persone, senza dare troppo nell’occhio. Secondo i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, che hanno indagato con i colleghi delle stazioni di Tremezzina e di Menaggio, sarebbe però stato lui che lo scorso mese di ottobre avrebbe molestato e palpeggiato – in pieno centro paese – una signora 70enne che stava passeggiando. Indagini che poi avevano portato ad attribuirgli un secondo episodio di simile tenore.
Motivo per cui nelle scorse ore un sospettato è finito in aula e processato con il rito Abbreviato, che comporta lo sconto di un terzo della pena.
L’uomo, un 25enne pakistano, è stato condannato dal giudice dell’udienza preliminare di Como Laura De Gregorio alla pena di 4 anni e mezzo di reclusione. Tornando ai fatti che venivano contestati, e che risalgono allo scorso mese di ottobre, la vittima – avvicinata nel comune di Tremezzina – riuscì a divincolarsi e ad allontanarsi, lanciando poi l’allarme e fornendo una descrizione dell’aggressore che ha poi permesso ai militari dell’Arma di portare in caserma un sospettato che è poi stato arrestato e portato a processo.
L’accusa per lui è stata fin dal primo momento quella di violenza sessuale. Il 25enne pakistano era senza fissa dimora, senza legami con i paesi del lago in cui tuttavia si trovava per svolgere l’attività di volantinaggio.
Una volta arrestato e portato davanti al giudice delle indagini preliminari, aveva ammesso di aver molestato sessualmente la donna, incrociata casualmente mentre distribuiva volantini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.