Monete d’oro, d’argento e assegni per 80mila euro. Doppia operazione di funzionari doganali e finanza

alt

Su treni diretti in Italia

Doppia operazione dei funzionari dell’ufficio delle Dogane di Como e della guardia di finanza. Nella prima, sono state trovate 102 monete d’oro di varie valute e 36 monete di franchi svizzeri in argento. La merce era in possesso di un viaggiatore a bordo di un treno proveniente dalla Svizzera, ed era nascosta nel sottofondo di un borsone da viaggio. Il fermato è stato denunciato per contrabbando mentre la merce è stata sequestrata.
In una seconda operazione invece sono spuntati quattro

assegni non dichiarati (privi di data e del beneficiario) per un valore complessivo di 80mila euro. Anche in questo caso l’uomo che li portava con sé era a bordo di un treno. Il caso è stato segnalato alla procura che ha disposto il sequestro di tutti gli assegni.

Nella foto:
L’immagine delle monete d’oro bloccate al valico con la Svizzera

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.