Montenegro: Dps Djukanovic vince ma perde maggioranza

In caso alleanza forze opposizione. Possibile coabitazione

(ANSAmed) – BELGRADO, 31 AGO – In Montenegro il Partito democratico dei socialisti (Dps) del presidente Milo Djukanovic, al potere da quasi 30 anni, ha vinto di misura le elezioni parlamentari di ieri ma potrebbe perdere la maggioranza in parlamento se le tre principali forze di opposizione dovessero allearsi. Stando ai risultati ufficiali diffusi stamane dalla commissione elettorale dopo lo spoglio del 98,5% delle schede elettorali, al Dps è andato il 35,12% dei voti (30 seggi), rispetto al 32,52% (27 seggi) conquistato da Per il futuro del Montenegro, principale cartello dell’opposizione che comprende anche le forze di ispirazione filoserba. Altre due formazioni schierate all’opposizione – La pace è la nostra nazione e Nero su Bianco – hanno ottenuto rispettivamente il 12,55% (10) e il 5,57% (4). Percentuali minori sono andate ai Socialdemocratici (4,09%), al partito bosniaco (3,81%) e a formazioni della minoranza albanese e croata. Le tre principali forze di opposizione, se si alleassero, potrebbero contare su 41 deputati, una maggioranza seppur risicata nel parlamento montenegrino di 81 seggi. Lo stesso Djukanovic, parlando nella notte dopo il voto, ha ammesso la possibilità per il suo partito Dps di perdere la maggioranza parlamentare, aprendo la strada a una coabitazione istituzionale tra presidenza e governo di diverso orientamento. (ANSAmed) (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.