Morte della sub 35enne, assolti gli accompagnatori

Il Tribunale di Milano

Assoluzione anche in Appello, in Tribunale a Milano per i due sub che hanno partecipato alla drammatica immersione costata la vita alla 35enne Paola Nardini, il 29 settembre 2013 davanti a Villa Geno. A processo due amici della donna, un 57enne di Cernobbio e un 58enne di Como che erano stati accusati di omicidio colposo.
I due erano già stati assolti in primo grado per non aver commesso il fatto. Oggi la Corte d’Appello ha confermato la sentenza di assoluzione. L’accusa aveva chiesto 8 mesi di pena ciascuno per i due sub, difesi da Pietro Mario Vimercati, Stefano Fagetti e Davide Bartulli. L’immersione si era trasformata in tragedia nel momento della risalita, quando, in base a quanto ricostruito, una perdita d’aria ha causato una serie di eventi che hanno portato all’annegamento della donna. Le motivazioni saranno rese note entro 90 giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.