Muore a pochi giorni dal parto. La Procura indaga sul decesso di un feto

Tribunale di Como

La Procura di Como indaga su un dramma che ha coinvolto una ragazza ancora minorenne che era prossima a partorire un maschietto. Quando ormai la gravidanza era giunta a termine, tuttavia, qualcosa non sarebbe andato bene e il feto sarebbe morto.
La cartella clinica è stata posta sotto sequestro.
Il fatto sarebbe avvenuto all’ospedale Fatebenefratelli di Erba.
La giovanissima mamma si sarebbe recata alla visita di controllo che non avrebbe evidenziato alcun tipo di problema. Durante la notte, la ragazza avrebbe però avvertito che qualcosa non andava e – il giorno successivo – sarebbe poi andata al pronto soccorso.
Il bimbo che aveva in grembo era tuttavia già deceduto.
A sporgere denuncia sull’accaduto, vista la giovane età della mamma, sarebbero stati i genitori.
Sul registro degli indagati ci sarebbe come atto dovuto il nome del medico che ha visto la giovane per ultimo. La Procura ha affidato l’incarico per l’autopsia che verrà eseguita nelle prossime ore. Sia l’ospedale sia la famiglia avrebbero nominato un consulente di fiducia che seguirà le operazioni. Al momento è impossibile dire cosa possa essere accaduto e se possano esserci state o meno delle negligenze. Solo l’esame autoptico potrà fornire le prime risposte su quanto capitato, un dramma che ha sconvolto la famiglia dell’Erbese che ha deciso di presentare denuncia-querela in merito al decesso che risalirebbe alla scorsa settimana.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.