Mozart a Villa Erba con “Settembre Classico”

Noemi Serrano

Dopo il grande successo del mese di settembre, prende avvio la stagione sinfonica di Settembre Classico. La data da segnare sul calendario è domenica 4 ottobre alle ore 18 per il concerto “Mozart a Salisburgo”. Torna protagonista sul palco il duo vincente che ci ha già incantati sulle note del compositore austriaco: l’Orchestra Settembre Classico diretta
dal maestro Stefano Nigro e la pianista Noemi Serrano, direttore artistico della rassegna. Il concerto è organizzato in collaborazione con Erone Onlus e rientra in un progetto ambizioso il cui obiettivo è unire la divulgazione sulla prevenzione oncologica alla grande musica dal vivo. L’importanza sociale di questa iniziativa è sottolineata dal dottor Vannelli, presidente di Erone: “Erone Onlus a fianco di Settembre Classico vuole porre le basi per un progetto pilota, unico in Italia, volto ad avvicinare il pubblico ai temi della salute: la musica eleva gli animi e può diventare lo strumento per risvegliare la consapevolezza del territorio e la sensibilità dei cittadini a tutela della salute.”

A fare da cornice allo spettacolo sarà una location d’eccezione: Villa Erba, a Cernobbio, storica dimora di Luchino Visconti. Noemi Serrano crede molto nel ruolo e nella responsabilità della musica verso la società: “Settembre Classico è onorato della collaborazione con Erone Onlus e Villa Erba. Credo fermamente che l’arte abbia la responsabilità di sostenere e dare visibilità a cause sociali come quella di Erone. Inoltre Villa Erba ci permette offrire al nostro pubblico numeroso una location storica molto prestigiosa ed è per questo che le siamo molto grati.”

In “Mozart a Salisburgo” torna protagonista il compositore austriaco con un programma di tre composizioni del periodo salisburghese. Apre il concerto l’Ouverture di “Apollo et Hyacinthus”, tipica composizione di stile galante nella quale possiamo cogliere il germe iniziale del suo stile. Seguono due capolavori: il Concerto per pianoforte e orchestra in Mib Maggiore K. 271 “Jeunehomme” e la Sinfonia in Sol minore K. 183. Due composizioni giovanili in cui è già possibile scorgere il genio mozartiano: la trasgressione delle regole nei rapporti tra pianoforte e orchestra nel primo e il carattere drammatico della Sinfonia in modo minore. Un programma ricco e particolare, come afferma Stefano Nigro: “Sono molto contento che l’orchestra abbia modo di riprendere la sua attività con queste pagine
mozartiane. All’interno di questo programma possiamo incontrare colori emotivi diversi, che spero di essere in grado di cogliere insieme ai miei musicisti, per trasmettere al pubblico tutto il genio di questo artista.”
Per partecipare al concerto, è necessario prenotare il proprio posto ai numeri 3207217772 e Villa Erba sarà aperta dalle ore 17. Saranno garantite tutte le misure di sicurezza necessarie. Al pubblico si richiede di indossare la mascherina per tutta la durata del concerto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.