Mozart al Grumello con “Settembre Classico”

Noemi Serrano

Uno degli argomenti più affascinanti all’interno dell’universo musicale è quello che riguarda il rapporto tra direttore e orchestra. Comando? Lavoro di squadra? Molto spesso gli appassionati si interrogano sulla natura del rapporto tra questi due soggetti che devono interagire per creare quell’alchimia che permetta alla musica di essere espressa nella sua veste migliore così da arrivare dritta al cuore dell’ascoltatore. Domenica 27 giugno alle ore 17 presso la splendida Villa del Grumello in via per Cernobbio a Como sarà possibile assistere a una lezione concerto che metterà in luce proprio questi aspetti, accompagnando il pubblico alla scoperta di questa misteriosa relazione. Protagonisti del pomeriggio il maestro Stefano Nigro e l’Orchestra Settembre Classico, occasionalmente in versione di ensemble d’archi, che daranno vita a una prova aperta sul celeberrimo brano di W.A. Mozart “Eine kleine Nachtmusik”, serenata per archi in Sol maggiore K 525. Il pubblico potrà così assistere al lavoro che solitamente si compie dietro le quinte, ponendo domande al maestro che coinvolgerà il pubblico presente nel suo lavoro di concertazione.
“Lavorare con un’orchestra non è mai qualcosa di banale e ripetitivo perché ogni momento richiede qualcosa di diverso e sta al direttore la capacità di trovare il metodo giusto nel momento giusto” – rivela Nigro – “Per questo sono davvero felice di poter condividere con gli spettatori questo momento così speciale: avere un pubblico consapevole della bellezza e della difficoltà che bisogna attraversare per arrivare al concerto rappresenta un passo
avanti culturale importante”. L’invito è rivolto a tutti e in particolare a famiglie e bambini, il taglio dell’iniziativa infatti è in linea con l’attività divulgativa che Villa del Grumello conduce ormai da molto tempo. L’iniziativa è a ingresso libero su prenotazione che avviene sul sito www.villadelgrumello.it.
Per Settembre Classico è l’ultima iniziativa della stagione prima dell’arrivederci a settembre. Queste le parole del direttore artistico del Festival, la pianista Noemi Serrano: “Siamo molto contenti di chiudere questa stagione così difficile a Villa del Grumello con un appuntamento educational, ambito nel quale ci siamo molto impegnati quest’anno
soprattutto nei duri mesi del lockdown. Desidero rivolgere un sentito ringraziamento all’Associazione Villa del Grumello per aver aperto le porte di un luogo così importante e speciale a Settembre Classico”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.