Mucche comasche “stressate” dal caldo, produzione del latte giù del 15%

Il caldo "stressa" anche le mucche da latte
Il caldo “stressa” anche le mucche da latte

Il troppo caldo fa male anche agli animali. E in particolare alle mucche da latte, che nelle stalle soffrono lo stress da alta temperatura.

Il risultato? Produzione di latte in calo anche del 15% e allevatori costretti a un superlavoro per cercare di dare sollievo agli animali, installando umidificatori e ventilatori e riprogrammando gli orari di alimentazione in modo da concentrarli nelle ore più fresche.

«Anche nelle stalle del Comasco il caldo si è fatto sentire e, già in questi giorni, il calo di produzione del latte ha superato il 15% – dice Fortunato Trezzi, allevatore e presidente di Coldiretti Como e Lecco – Per le mucche il clima ideale è fra i 22 e i 24 gradi, oltre questo limite gli animali mangiano poco, bevono molto e producono meno latte. La tecnologia permette oggi di creare condizioni di benessere anche nelle stalle, per questo riusciamo a mitigare i rischi da stress da caldo, che sarebbero altrimenti ancora più marcati».

Rispetto ai periodi normali, aumenta pure il pericolo di aborti e di complicanze per i vitellini appena nati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.