Cinema, Città, Cultura e spettacoli, Territorio, Vip

Murder Mystery dietro le quinte: due controfigure per Aniston, una per Sandler

Villa Olmo, o meglio il suo “selciato” come riferisce il Comune di Como citando gli atti ufficiali di concessione, fa il giro del mondo con Netflix. Ieri, terzo giorno di set, Murder Mystery, blindatissimo e incurante dell’afa, si è spostato dal centro città al parco all’italiana della storica dimora neoclassica disegnata da Simone Cantoni. Le riprese della produzione Netflix che uscirà online l’anno prossimo hanno quindi riguardato il parterre a lago appena restaurato con la fontana neobarocca di Gerolamo Oldofredi, e la scenografia comprendente i due grandi olmi del parco, le aiuole di tassi e la darsena. Jennifer Aniston (che può contare su due controfigure sul set) e Adam Sandler (una controfigura invece per lui) hanno girato martedì, secondo giorno di riprese, una scena di sparatoria nella zona dell’ex Combattenti in via Balestra. E Netflix dovrebbe tornare a girare in centro a Como il 13 agosto. Sicura invece la presenza del set in zona Stadio l’8 agosto e a Villa Erba di Cernobbio. Oggi le riprese ad Argegno, con l’imprevisto dell’incidente frontale fra due vetture, tra cui una Ferrari visibilmente danneggiata.
Ma il set di Netflix non è solo Vip e fan, è anche un’occasione di indotto notevole per Como.
Alla fine delle riprese prima di Ferragosto si cominceranno a tirare ufficialmente le somme della ricaduta economica sui Comuni coinvolti dal set: attori e troupe ospitati negli alberghi a cinque e quattro stelle, catering, duecento comparse reclutate in due casting separati a Como e Cernobbio, contratti con privati proprietari di strutture che sono utilizzate per la scenografia del set o come cabine di regia per analizzare i “giornalieri” ossia il materiale girato giorno per giorno.
Al Comune di Como arriveranno intorno ai 43mila euro che copriranno la forzata chiusura del Museo Giovio, del Tempio Voltiano e di Villa Olmo e l’occupazione dei posteggi blu, più l’occupazione della scuola e palestra di via Perti. La produzione ha depositato una fideiussione di 65mila euro. In virtù di un accordo con la Film Commission Lombarda che promuove Como come set, l’occupazione del suolo pubblico invece non viene fatta pagare alla produzione, fa sapere l’ufficio stampa di Palazzo Cernezzi.

Ferrari Testarossa incidente
La Ferrari incidentata. Copyright Corriere di Como
2 agosto 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto