Muscoli e sfide nella fiction atletica di Ronago

I due protagonisti dell'episodio Tiago Pugno e Giada Grisetti

Muscoli, sudore, il sapore di una sfida che diventa immagine in movimento e si candida al successo. La serie tv internazionale Sport crime trova casa a Ronago, alla palestra del Ringo Boxing Team, compagno di squadra perfetto per una fiction dedicata all’investigazione sportiva.
La fiction vede protagonista un’agenzia che indaga in casi di sport (è prevista in distribuzione nei primi mesi del 2020) e ha infatti ambientato nella località lariana l’episodio intitolato “Hail Dear Jab”. Si indaga su un ex carcerato che tenta il debutto professionale nelle arti marziali miste.
Le riprese della fiction che aggiunge un ulteriore tassello al grande album del fenomeno “Lariowood” che vede sempre più prodizioni cinematografiche scegliere il nostro territorio per le location si sono svolte sullo sfondo delle emozionanti immagini di boxe che tappezzano le pareti della palestra: «Abbiamo potuto allestire un set rispondente sia alle necessità narrative e produttive sia a quelle strettamente sportive dei tanti giovani campioni protagonisti dell’episodio», dice Daniela Scalia, produttrice e già conduttrice di programmi sportivi su Sportitalia ed Espansione Tv.
Il protagonista della puntata è Tiago Pugno, campione svizzero di boxe dei pesi gallo, affiancato dalla ginnasta azzurra Giada Grisetti, atleta di punta del Centro Sportivo Bollate, dal motociclista e commentatore della Rsi Marco Colandrea e dal lottatore di “muay thai” Francesco Ippolito.
Coautore è il commentatore di rugby e hockey Luca Tramontin, che aggiunge: «La scommessa vinta è stata Moreno Lucca , il pugile di 10 anni che ha stupito per i movimenti e la professionalità: lo tiferemo per sempre».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.