Museo del Ciclismo, ospiti e mostra di fotografie. Al Ghisallo anche Norma Gimondi

Ghisallo Norma Gimondi

Norma Gimondi ospite del Museo del Ciclismo del Ghisallo. La figlia del compianto Felice – scomparso un anno fa – ha visitato la struttura di Magreglio ed è stata ospite delle presentazioni di squadre che hanno scelto il Ghisallo per ricominciare la stagione agonistica 2020.
Tra i personaggi che si sono fatti vedere al Museo negli ultimi giorni anche Riccardo Magrini, ex ciclista – vinse una tappa al Tour de France del 1983 – oggi apprezzato dirigente e commentatore sportivo.
Non va poi dimenticato il collegamento in diretta con il grande Eddy Merckx lo scorso 17 giugno, giorno in cui il campione belga ha festeggiato 75 anni.
I locali di Magreglio rimangono aperti sette giorni su sette dalle ore 9.30 alle ore 17.30, nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti Covid-19. I protocolli stanno limitando l’organizzazione di iniziative soprattutto quelle affollate.
Da domenica 12 luglio fino al 12 settembre il Museo del Ciclismo ospiterà comunque la mostra fotografica collettiva “Monocromo” del Circolo fotografico e culturale Mario De Biasi di Ponte Lambro: dieci fotografi racconteranno paesaggi, luoghi e viaggi attraverso le sfumature del bianco e nero.
«Si tratta di un genere di fotografia che ci riporta indietro di un secolo – spiega Luca Scaramuzza, presidente del Circolo e curatore della mostra – e anche oggi, come allora, il fine ultimo è di ricreare immagini semplici ma capaci di riflettere la sensibilità di ognuno dei fotografi».
«Siamo felici di ospitare questa esposizione – commenta Antonio Molteni, Presidente del Museo del Ghisallo – Come nei filmati d’epoca delle grandi corse ciclistiche, il bianco e nero dona un fascino senza tempo alle immagini».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.