Museo delle Culture, ponte fra Oriente e Occidente

altSeminario in Ticino

Poco meno di un anno fa, il 9 aprile 2013, moriva a Nyon all’età di 93 anni Zao Wou-Ki (foto). Al celebre artista franco-cinese sarà dedicato sabato 15 febbraio (dalle 10.30 alle 16.30) un seminario internazionale di studio organizzato al Museo delle Culture di Lugano, diretto dall’antropologo e studioso d’arte comasco Francesco Paolo Campione. Studiosi europei, americani e cinesi metteranno in luce gli esiti dell’incontro tra la cultura e la tradizione orientali, che costituiscono la base

formativa del pittore, e la ricerca estetica dell’Occidente, dove Zao Wou-Ki visse a lungo, facendo confluire nel suo astrattismo lirico le influenze di artisti e movimenti diversi (Matisse, Cézanne, Picasso, Klee, Pop-Art). Zao Wou-Ki nacque a Pechino nel 1920 e studiò calligrafia all’Accademia cinese di Belle Arti di Hangzhou. Nel 1948 si trasferì a Parigi; soggiornò anche negli Stati Uniti e nel 1964 fu naturalizzato francese. Un paio di mesi fa, a Pechino, una sua opera è stata venduta per quasi 15 milioni di dollari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.