Museo virtuale per i dipinti della comasca Vania Tam

Vania Tam con una delle sue opere

L’artista comasca Vania Tam, in attesa che «giorni lieti e socievoli tornino presto nelle nostre vite», come ci scrive, si è impegnata in una nuova avventura. Come molti artisti di questi tempi affida alla rete la diffusione delle sue opere pittoriche, e di recente, poco prima di Natale in occasione della “Giornata del contemporaneo”, ha allestito una mostra virtuale vera e propria su Internet dal titolo Insolitamente contaminante.
Sul sito www.artsteps.com si può visitarla come un luogo della vecchia “Second life”, il mondo digitale tridimensionale che per qualche tempo è sembrato il futuro orizzonte della rete.
L’arte di Vania, che si nutre di colore e abile segno grafico, rappresenta una immersione nei simboli e nei miti della contemporaneità calati nella cronaca del quotidiano (non mancano riferimenti alla pandemia), in un processo di costante metamorfosi iconografica. Lo strumento che caratterizza questi lavori dove Vania si mette in gioco sempre in prima persona è l’ironia, chiave di volta interpretativa che permette spesso viaggi nel tempo alla ricerca di opere d’arte storiche del passato, citate e attualizzate come schegge di memoria.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.