“Negozio” abusivo in centro: chiesto il processo: un senegalese vendeva ogni tipo di prodotto con marchio contraffatto

La sentenza è stata pronunciata nel primo pomeriggio di oggi nel Palazzo di giustizia di Como

Nei locali del centro città in cui viveva, in via Tommaso Grossi, teneva ogni tipo di indumento con il marchio contraffatto. Felpe, maglie e giubbini di Calvin Klein, Colmar, Moncler, K-way, Napapijri, Woolrich, foulard e borse di Prada, Gucci e di Louis Vuitton, etichette ancora da applicare – tutte contraffatte – di Lacoste, Burberry e altri. Merce che poi aveva messo in vendita direttamente in piazza Matteotti a Como, indumenti che furono sequestrati dalla guardia di finanza in una operazione che risale al 19 febbraio del 2019.
Ora, per quelle stesse contestazioni, la Procura di Como – pm Massimo Astori – ha chiesto il processo a carico di un senegalese di 50 anni che tra l’altro, oltre «all’introduzione nello Stato e al commercio di prodotti con segni falsi», dovrà rispondere anche alla contestazione di non aver abbandonato il territorio dell’Italia nonostante l’ordine del Questore che era stato impartito molto prima che gli venisse sequestrata la merce “tarocca”, ovvero il 7 agosto del 2018.
Il blitz della guardia di finanza di Como era partito dal sequestro di un borsone di merce contraffatta in piazza Matteotti e la perquisizione domiciliare effettuata poi in via Tommaso Grossi aveva permesso di recuperare il resto degli indumenti in quello che sembrava a tutti gli effetti un negozio clandestino di marchi abusivi.
Ma le indagini non si sono fermate qui: il pubblico ministero infatti ha anche chiesto il rinvio a giudizio per il proprietario di casa dell’appartamento di via Tommaso Grossi, un ugandese di 60 anni, accusato di aver dato in locazione – senza però stipulare alcun contratto – i locali al cittadino senegalese che era privo di un regolare permesso di soggiorno. Il proprietario di casa gli chiedeva 200 euro in contanti per l’appartamento in cui furono trovate altre persone che pagavano anche loro la locazione, per un totale di 550 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.