Negozio abusivo in centro città: la finanza sequestra 1400 capi di abbigliamento

Posto di blocco della guardia di finanza

Maxi sequestro dei baschi verdi della guardia di finanza di Como in pieno centro città. In via Tommaso Grossi, in locali nelle disponibilità di un senegalese di 50 anni, gli uomini delle fiamme gialle hanno recuperato 1.400 capi di abbigliamento e accessori per un controvalore stimato di circa 100 mila euro. Si trovavano in una sorta di negozio-magazzino in cui l’uomo faceva venire i clienti a guardare la merce e ad acquistarla a prezzi convenienti. Almeno una decina le marche note che il senegalese teneva sugli scaffali della propria (illecita) attività.

La guardia di finanza ha sequestrato tutti gli indumenti e gli accessori, segnalando l’accaduto al pubblico ministero di turno in Procura, il dottor Massimo Astori. L’ipotesi accusatoria è che gran parte dei marchi rivenduti non fossero autentici. L’indagine è aperta per ricettazione e introduzione e commercio di marchi contraffatti. Il blitz è scattato dopo il ritrovamento di un borsone pieno di indumenti che era stato abbandonato dal 50enne alla vista dei baschi verdi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.