Nel 2013 un terribile bilancio, Sono 20 le persone decedute

Strade insanguinate

Venti vittime. Venti vite spezzate sulle strade di Como e del territorio provinciale.
Nel 2013 non è mancato il drammatico bollettino di guerra legato agli incidenti.
Dal primo gennaio a oggi, il tragico bilancio delle persone morte è già arrivato, appunto, a quota 20. Tra le vittime, molte, come Paolo Barattin, erano giovanissime. Quattro di loro non avevano neppure compiuto 20 anni. Altre 7 avevano dai 20 ai 30 anni. Una drammatica scia di sangue che sembra inarrestabile.
Dei

venti incidenti mortali che si sono verificati sulle strade del territorio comasco nel corso dell’anno, sono 13 – ben più della metà, quindi – quelli che hanno coinvolto un motociclista.
Il triste computo delle vittime vede poi un pedone travolto e ucciso mentre attraversava la strada e 6 automobilisti che hanno perso la vita in uno schianto in macchina.
Come Paolo Barattin, così anche la giovanissima Jessica Riva, 19 anni appena, è morta a causa delle fiamme che hanno avvolto la moto della ragazza dopo uno schianto avvenuto sempre nell’Erbese alla fine del giugno scorso. La sfortunata centaura, nota musicista, è morta nell’agosto scorso, dopo una lunga agonia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.