Nel cuore dell’Africa su un taxi fantasma

altPubblicazioni

Padre (scrittore) e figlia (musicista e modella) fianco a fianco per una presentazione, a base di narrativa, di una serie di brani jazz e di canzoni recenti riarrangiate. L’appuntamento è fissato per domani, con inizio alle ore 17, alla Biblioteca di Cermenate. Al centro il nuovo romanzo Un taxi fantasma per l’Africa edito da Mursia, scritto dal comasco Massimo Bargna. Si tratta di una storia ambientata in Africa, che racconta la vicenda di un tassista abusivo che lavora di notte in una capitale

durante la guerra civile. La presentazione sarà accompagnata dalla musica del Blue Time Trio, composto da Natasha Bargna (figlia dell’autore) alla voce, Alberto Citterio al piano, Francesco Carcano al contrabbasso. L’ingresso è libero.
Si diceva del romanzo, ma sarebbe più corretto parlare di “docu-fiction” dal momento che la densa trama narrativa che Bargna ha affidato a questo suo nuovo volume, in uno stralunato percorso notturno dentro una capitale africana che in realtà è sintesi di «tutte le metropoli equatoriali», propone uno sguardo polifonico sulle contraddizioni sociali e culturali del Continente nero. Il “taxi fantasma” – anche se una nota all’inizio del libro avverte che «ogni riferimento a persone esistenti e a fatti realmente accaduti è puramente casuale» – è allora capitolo dopo capitolo, nello sgranarsi di un rosario di tappe ora avventurose ora drammatiche ora “thriller”, un efficace strumento attraverso il quale la fiction riesce a raccontare una realtà scomoda e spesso rimossa dalle cronache e dalla letteratura: una verità fatta di violenze efferate, tanta povertà, destini precari e tanti sotterfugi per poter sbarcare il lunario. Una realtà crudele raccontata in modo espressionistico e al tempo stesso crudo e diretto, in cui si uccide per pochi spiccioli in un vicolo, e dove l’odio razziale esprime spesso un volto sanguinoso.

Nella foto:
La copertina del libro di Massimo Bargna

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.