Nicola Vicini, il bello e il brutto dei murales

altFotografia – Fino al 28 febbraio personale alla Biblioteca Fra’ Cristoforo

Dopo anni da “fotografo di montagna”, il comasco Nicola Vicini ha iniziato a essere curioso del mondo cittadino. La mostra “Murales… o giù di lì” nasce dal suo girovagare con la fotocamera al collo. Vicini ha “rubato” dalle pareti delle città, ma non solo, graffiti, tag, insulti, volgarità ma anche vere e proprie opere d’arte (nelle foto). La mostra “Murales… o giù di lì”, visibile alla Biblioteca Fra’ Cristoforo, in via Fra’ Cristoforo 6 a Milano fino al 28 febbraio, è il

frutto di questa esperienza, poi confluita in un forum. Guardando e commentando le immagini di altri e ricevendo commenti e critiche alle proprie opere, Nicola Vicini ha messo in gioco le sue macchine fotografiche e i suoi occhi per raccontare un’operazione a cavallo tra arte e ricerca sociale. Info: www.nicolavicini.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.