Non era cannabis light, arrestato

Lo rende noto il senatore M5S Mantero. 'Una sentenza storica'

Droga fatta passare per cannabis light e 100mila euro in contanti, in dieci mazzette, nascosti in un bidone di plastica in una azienda agricola di Rovello Porro. I carabinieri di Garbagnate hanno arrestato un uomo di 43 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto è stato eseguito dopo un controllo dei militari nella sua azienda agricola. Il titolare ha dichiarato di avere appena interrotto una coltivazione di cannabis light legale poiché ormai divenuta poco redditizia. I carabinieri però, insospettiti, hanno compiuto ulteriori verifiche e trovato buste e barattolini sigillati con l’etichetta e le garanzie tipiche della cannabis light.

Quando i militari hanno annunciato che avrebbero analizzato le sostanze, il 43enne ha ammesso che si trattava di sostanza stupefacente vera e propria. Nell’azienda i carabinieri hanno poi scoperto una grossa somma di denaro nascosta, oltre a materiale per il confezionamento delle dosi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.