Non vuole farsi curare: parapiglia al pronto soccorso del Sant’Anna

Pronto soccorso Ospedale Sant'Anna

È andato in escandescenza al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia, rendendo necessaria la chiamata della polizia fatta dal personale medico del nosocomio che non riusciva a tenere a bada le escandescenze del paziente. All’arrivo degli agenti l’uomo, un italiano di 32 anni, ha “alimentato” ancora di più la propria ira aggredendoli. Il tutto – secondo quanto è stato poi ricostruito dalla Questura – perché il paziente non voleva sottoporsi alle cure mediche necessarie.

«Meglio essere arrestati che farsi curare», avrebbe detto alle volanti. E così in effetti è stato: gli agenti l’hanno condotto in una cella di sicurezza della Questura in attesa di essere processato all’indomani per direttissima. La procura di Como gli ha contestato l’oltraggio, le minacce e le lesioni a pubblico ufficiale. L’arresto è stato convalidato dal giudice monocratico che ha poi fissato l’udienza per il 18 giugno. Nel frattempo il 32enne è stato sottoposto all’obbligo di firma. L’episodio turbolento è avvenuto intorno alle 13 di domenica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.