Novedratese, 28mila veicoli al giorno. Necessario rivedere il sistema viario

Commissione territorio in Regione

Ogni giorno 28mila veicoli percorrono la Novedratese. Il 16% è costituito da mezzi pesanti e commerciali di lunghezza superiore ai 7 metri. Facile capire come il ponte danneggiato a Carimate abbia causato ripercussioni devastanti sulla viabilità. Tutto ciò nonostante la rapidità con la quale si sta intervenendo. E l’incidente dello scorso 18 marzo ha evidenziato ancora una volta la fragilità della rete viaria. In particolare in certi punti del territorio ad alta intensità, soprattutto, di trasporti commerciali. Problema emerso e nuovamente analizzato questa mattina in Regione Lombardia durante la Commissione territorio e infrastrutture (presenti tra gli altri il numero uno di Villa Saporiti Fiorenzo Bongiasca che ha fornito i numeri dei passaggi di mezzi e il presidente del consiglio regionale Alessandro Fermi), dove con gli amministratori e le associazioni di categoria della provincia di Como si è appunto discusso della strada provinciale Novedratese. «Quanto accaduto a Carimate è solo la punta dell’iceberg perché il problema è a monte ed è riferito a tutto il sistema viabilistico della bassa provincia comasca», ha detto Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, che ha chiesto la convocazione della commisssone. «I complimenti vanno a chi si è adoperato per far partire i lavori di rifacimento – dice Orsenigo – Ma l’incidente ha messo chiaramente in luce come la Novedratese sia un’arteria fondamentale, e oltre tutto senza alternative, per l’economia dell’alta Brianza. Ancora di più oggi che è inserita nel sistema viabilistico di Pedemontana lombarda. Su quella strada il traffico giornaliero è di 28mila veicoli. Tant’è che la provinciale 32 è inserita nella classificazione regionale in categoria R2 come importante asse di collegamento», ha detto sempre Orsenigo. «Bisogna però anche valutare se esiste un progetto organico di revisione della Novedrate – spiega il consigliere regionale del M5S Raffaele Erba- Altrimenti, nonostante l’ottimo lavoro di ripristino del ponte si rischia di non progredire». Soddisfata anche la Lega. «Possiamo confermare che, se tutto andrà come previsto, il ponte di Carimate riaprirà al traffico in entrambi i sensi di marcia lunedì 15 aprile; lo dicono il vice capogruppo della Lega Andrea Monti e il Sottosegretario con delega ai rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba. «L’incidente ha messo in evidenza le carenze della zona. Come Regione intendiamo fare la nostra parte ma è necessaria la collaborazione di tutti, abbandonando i campanilismi», dice Turba.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.