Nozze Vip al Casta Diva

L’ESTATE DEL GOSSIP –  Matrimonio blindato con festeggiamenti esclusivi per un armatore turco nel resort di Blevio “cinque stelle lusso”
Lavori in corso a Blevio, in via Caronti 69, con guardia giurata all’ingresso, personale potenziato e giardinieri che procedono a tappe forzate nell’area destinata ai ricevimenti e alle feste a tema proprio di fronte alle acque del lago, per creare la cornice migliore a un “sì” miliardario.
Il tutto in un albergo che vuole inserirsi con autorevolezza nel mercato del lusso e fare concorrenza a Villa d’Este di Cernobbio, ossia il “Casta Diva Resort”, aperto da pochi mesi.
Le due
sponde del lago sono unite e al tempo stesso divise nella competizione a suon di Vip. Dopo i successi mediatici della “riva romantica” che vede protagonista assoluto del gossip sui rotocalchi George Clooney, ecco ora Blevio entrare nel gotha del turismo internazionale grazie appunto al “Casta Diva Resort”.
Dove in questi giorni è sotto i riflettori un maximatrimonio Vip, una festa faraonica della durata di più giorni che dovrebbe concludersi domenica con il rito delle nozze.
Protagonista del matrimonio – la notizia ieri è stata confermata anche dal sindaco di Blevio, Raffaello Caccia, che ora deve abituarsi come ha fatto il suo collega di Laglio Roberto Pozzi a convivere con ospiti del jet set internazionale – è un imprenditore navale di nazionalità turca, e tra gli invitati Vip di primo piano alle nozze dell’armatore turco in riva al Lago di Como ci sarebbe anche spazio per “la” coppia di super Vip per eccellenza nota alle cronache rosa, ossia quella formata dal citato George Clooney e da Elisabetta Canalis (l’ex velina è stata immortalata dai fotografi del settimanale scandalistico “Chi” alla cassa di un supermercato lariano).
E sempre per rimanere nell’Olimpo dei Vip, pare che al matrimonio a cinque stelle in riva al lago nel resort di Blevio sia prevista anche la presenza dei due Bee Gees superstiti, Robin e Barry (Maurice, il terzo componente della storica band di Saturday Night Fever, è morto nel 2003).
Il resort di Blevio (che in realtà si estende con il complesso del parco e delle varie strutture destinate all’ospitalità e al relax fino a Torno) è impegnato in queste ore, come detto, con un potenziamento del personale e ha attualmente 60 camere operative sulle 75 di cui la struttura si compone, accanto a spa, ad aree relax e a numerose piscine. Una particolarità riguarda l’arredo delle camere: il pittore comasco Fabrizio Musa firma due tele e una quarantina di serigrafie tirate a mano ospitate in permanenza in tre delle nove ville che costituiscono il resort. Tutti i dipinti di Musa sono dedicati al tema della musica lirica e dei suoi protagonisti, come la divina Maria Callas, il Teatro alla Scala e anche il Sociale di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.