Nubifragio sul Lario, inizia la conta dei danni

Maltempo – Sono oltre sessanta gli interventi dei vigili del fuoco, soprattutto nel Canturino e nell’Erbese. Sette le famiglie sgomberate ad Alzate Brianza
Gli agricoltori: «Calamità naturale». Grandine: assicurazioni e carrozzieri presi d’assalto
Il violento nubifragio che mercoledì sera ha sorpreso il Comasco, provocando ingenti danni a case, strade e automobili, ha obbligato i vigili del fuoco a 63 interventi. L’intervento più rilevante è stato l’allontanamento temporaneo di sette famiglie – di cui ora 5 rientrate – da una palazzina in piazza Roma, ad Alzate Brianza. Problemi ingenti anche alle coltivazioni: le associazioni degli agricoltori stanno valutando di richiedere lo stato di calamità naturale. Numerose anche le richieste di intervento alle carrozzerie e alle assicurazioni per sistemare le auto segnate dalla grandine caduta con violenza.
Leggi l’articolo di D’Angiò in PRIMO PIANO 

Nella foto:
Un albero sradicato dal nubifragio, mercoledì scorso, in viale Battisti a Erba (foto Villa)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.