Nuova raffica di cantieri in città e periferia

Il cantiere di via Palestro

Raffica di cantieri in città. Da settimane si vedono lavori in molte zone che inevitabilmente impattano sul traffico. Da questa settimana ne sono stati avviati di nuovi. Alcuni, come quelli di via Palestro, prevedono la riduzione (nella parte finale) di una corsia.

E da dopodomani si interverrà anche in via Mentana. Sempre lunedì sono stati avviati gli interventi di asfaltatura, in questo caso notturni – vista la delicatezza dell’area – in via D’Annunzio, nel tratto da piazzale Giotto al confine con il comune di San Fermo e in via Risorgimento nel tratto da via D’Annunzio a viale Rimembranza.

La domanda tra gli automobilisti è sempre la solita: perché non eseguire le opere di notte? La risposta arriva dall’ufficio reti e strade del Comune. «Si lavora di notte quando si rischiano pesanti ripercussioni sul traffico e quando si rischia di incorrere in interferenze o sovrapposizioni con altre operazioni».

«La prescrizione notturna è un’eccezione – viene chiarito – perché lavorare con il buio comporta un allungamento dei tempi e problemi di sicurezza, senza dimenticare che anche il meteo incide. E poi non bisogna trascurare i rumori notturni».
«L’impatto sulla circolazione è innegabile – è la chiosa – ma finché è un disagio tollerabile si mette in conto».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.