Nuova serie C, la carica del Granducato: alla scoperta delle toscane avversarie del Como

Como-Pontedera

Azzurri attesi dalla prima amichevole della nuova stagione: domenica alle 10.30 a Dormelletto Ticino il Como di mister Marco Banchini affronterà una selezione locale.
In attesa di vedere il test dei lariani, vale la pena continuare a conoscere le avversarie dei lariani nella prossima stagione.
Nei giorni scorsi – articolo visibile nella sezione sport del sito www.corrieredicomo.it – abbiamo presentato le lombarde del girone A.
Oggi tocca all’ambizioso gruppo delle toscane, che saranno come da tradizione toste interlocutrici, sui loro campi sempre molto caldi, degli azzurri e del Monza, la formazione che, per gli investimenti fatti da Silvio Berlusconi, viene considerata unanimemente favorita per la promozione in serie B.
Arezzo
Gli amaranto sono in ritiro a Bagno di Romagna. Per la panchina è stato scelto un tecnico emergente come Daniele Di Donato, classe 1977, reduce dalla conquista del campionato di serie D con l’Arzignano. Un allenatore che si ispira a Maurizio Sarri e che in questi giorni sta impostando la sua formazione con un aggressivo schema 4-3-3. Gli ultimi acquisti sono stati gli attaccanti Giuseppe Caso e Antonio Mesina e il centrocampista Gabriele Raja.
Carrarese
Alla guida dei gialloblù c’è un volto noto del calcio come mister Silvio Baldini, già in serie A con Parma, Lecce e Catania. Baldini nel 2017 è tornato alla Carrarese, che allenò tra 1995 e 1997, accentando di andare in panchina senza alcuna retribuzione, cosa che, all’epoca dell’annuncio, fece molto scalpore.
Una formazione che in attacco punterà su due elementi esperti e conosciuti dagli appassionati come Massimo Maccarone e Francesco Tavano, entrambi nati nel 1979.
Pianese
È la formazione di Piancastagnaio, paese del Monte Amiata, il più a Sud della provincia di Siena, comune di 4.100 abitanti. Squadra neopromossa, parte con l’obiettivo di ottenere la salvezza. Dalla D ha confermato pochi giocatori e ha fatto un forte rinnovamento, con elementi giudicati più adatti alla categoria. Allenatore è Marco Masi, 60 anni, già visto in serie A da giocatore con le maglia di Torino, Napoli e Pistoiese. In attesa dei lavori di ristrutturazione dello stadio Comunale, giocherà a Grosseto.
Pistoiese
Il Como ritroverà la formazione dalla casacca arancione, che affrontò in serie A nella stagione 1980-1981 (una vittoria per parte).
La formazione della prossima stagione punterà sui giovani, come ha sottolineato il nuovo direttore sportivo Giovanni Dolci, un ex azzurro, visto sul Lario nel periodo della presidenza di Pietro Porro. Come allenatore è stato scelto Giuseppe Pancaro, 40 anni, già terzino di Milan, Lazio, Fiorentina, Cagliari e Torino.
Pontedera
La formazione pisana si è radunata proprio ieri agli ordini dell’allenatore Ivan Maraia, confermato dopo la scorsa stagione, un campionato che comunque ha lasciato delusione nell’ambiente per il mancato raggiungimento dei playoff da parte della formazione granata. Anche per rinsaldare il rapporto con i sostenitori, il presidente Paolo Boschi e altri dirigenti, nei giorni scorsi hanno incontrato i tifosi in una affollata riunione allo stadio Mannucci. Nella foto, un match di qualche stagione fa tra Pontedera e Como allo stadio Sinigaglia.
Robur Siena
La società bianconera è stata rifondata con questo nome dopo che l’Associazione Calcio Siena non era stata in grado di iscriversi al campionato di serie B 2014-2015. Lo scorso anno i toscani, sesti nella regular season, sono stati eliminati dal Novara nel primo turno dei playoff. La formazione per la prossima stagione è stata affidata ad Alessandro Del Canto, 44 anni, che nell’ultimo torneo ha guidato l’Arezzo fino alla semifinale dei playoff di serie C.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.