Nuovo palazzetto di Cucciago,  la benedizione di Petrucci
Sport, Territorio

Nuovo palazzetto di Cucciago, la benedizione di Petrucci

Mentre la squadra è per ora una piacevole sorpresa del campionato di serie A (due vittorie su tre incontri finora disputati), sul fronte del nuovo palazzetto di Cucciago la Pallacanestro Cantù ha ottenuto un ulteriore successo.
A Roma, ieri, infatti, è stato presentato al presidente federale Gianni Petrucci il progetto della nuova struttura da 5.200 posti, un impianto funzionale, che possa ospitare eventi, spettacoli, fiere e non sia limitato all’uso esclusivo per le partite della squadra di basket.
Il numero uno della Fip lo ha definito «convincente, moderno e in linea con le esigenze della pallacanestro di oggi». A Roma vi erano dirigenti e ingegneri di Pianella Srl, capitanati da Andrea Mauri.
Accompagnato da Gaetano Laguardia, vicepresidente vicario della Fip, Petrucci ha poi dichiarato: «Sono contento che il progetto miri innanzitutto a restituire alla squadra ed ai suoi tifosi un luogo accogliente nel quale continuare a lavorare – ha sottolineato Gianni Petrucci – Anche grazie all’Istituto per il Credito Sportivo, Cantù potrà dotarsi di un impianto all’altezza della propria storia».
«Il sistema sportivo italiano e, più in generale, il nostro Paese, hanno bisogno di favorire e sostenere lo sviluppo infrastrutturale sostenibile – ha dichiarato invece il presidente del Credito Sportivo, Andrea Abodi – Per questa ragione il progetto del nuovo palazzo di Cantù ha tutte le caratteristiche per ottenere il nostro sostegno e rappresentare un modello di riferimento».
Al termine dell’incontro si è espresso anche Andrea Mauri, direttore generale di Pianella srl: «Siamo molto soddisfatti di questa prima parte di lavoro che è durata due anni. Siamo consapevoli di quello che ci aspetta da qui in avanti. L’entusiasmo con cui siamo stati accolti stamani dalle istituzioni politiche e sportive ci ha sicuramente dato grande energia, un ulteriore stimolo a continuare con decisione verso l’obiettivo finale».
Domenica, intanto – palla a due alle ore 17 – la Red October Cantù ospiterà a Desio Reggio Emilia, per la quarta giornata del campionato di serie A. I biancoblù allenati da coach Evgeny Pashutin attendono una squadra, la Reggiana, che arriva da due sconfitte consecutive (con Brescia e Torino), giunte dopo il convincente successo all’esordio in casa contro Sassari (85-77).
La Red October ritroverà da avversario Giuseppe Di Paolo: nello scorso campionato era in Brianza in veste di assistente allenatore di Marco Sodini. Di Paolo ricopre attualmente lo stesso ruolo nella formazione emiliana.

27 ottobre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto