Obiettivo Tricolore, doppio appuntamento sul Lario. Ieri il passaggio del testimone al Tempio Voltiano

Obiettivo Tricolore Como

Doppio appuntamento sulle rive del Lario per Obiettivo Tricolore, la staffetta riservata ai ciclisti paralimpici organizzata da Alex Zanardi. Ieri il primo transito dalla provincia di Como, nella tappa iniziata a Luino, sul Lago Maggiore, e terminata a Molteno. Al Tempio Voltiano a ricevere il testimone da Silvana Vinci è stato il lariano Alessandro D’Onofrio. Presente anche la campionessa del mondo di handbike Roberta Amadeo.
Questa mattina alle 8.30 sarà piazza Cavour ad ospitare la partenza della frazione che proseguirà verso San Pellegrino Terme (in provincia di Bergamo) per poi terminare nel pomeriggio all’autodromo nazionale di Monza. Oggi il primo a portare il testimone sarà un altro atleta comasco, Davide Giusti.
Una iniziativa voluta da Alex Zanardi e dalla sua società sportiva, Obiettivo3, che vedrà cimentarsi oltre cinquanta atleti paralimpici. Fino al 28 giugno, saranno protagonisti di un viaggio a tappe attraverso l’Italia. Un itinerario da Nord a Sud per lanciare un messaggio di rinascita.
Obiettivo Tricolore vuol rappresentare proprio l’Italia che riparte, come hanno spiegato gli organizzatori in una nota, dimostrando che si può resistere e lottare tutti insieme per costruire un futuro nuovo.
I protagonisti, Zanardi compreso, percorreranno il loro tragitto in handbike, in bicicletta o in carrozzina. La staffetta arriverà al tacco d’Italia, a Santa Maria di Leuca, dove domenica 28 giugno l’ultimo atleta isserà al cielo la bandiera simbolo della manifestazione. In totale saranno 3mila i chilometri percorsi da 52 atleti paralimpici.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.