Oggi per Cantù seconda sfida di Supercoppa contro Milano

Squadra ospitata, consegna maglia

Oggi, alle 19, al PalaDesio gara di ritorno per Cantù che affronta di nuovo Milano in Supercoppa (diretta su Eurosport Player). In attesa di un’eventuale ordinanza per la riapertura parziale degli impianti sportivi da parte di Regione Lombardia, il club fa sapere ai propri tifosi che in caso di accesso consentito al pubblico, la società farà il massimo per garantire una riapertura in sicurezza.
L’Olimpia di coach Ettore Messina è reduce da un percorso netto nel Girone A di Supercoppa: due partite, due vittorie, entrambe con uno scarto molto ampio contro Cantù, appunto, e Varese, travolta sabato scorso 110 a 77. L’Acqua San Bernardo, invece, arriva da una bruciante sconfitta interna all’ultimo secondo contro la Germani Brescia, contro cui ha perso di un solo punto (75-76). Jamie Smith – che ha avuto in mano gli ultimi sfortunati tiri che potevano dare alla gara un altro finale – non si scoraggia: «Penso che contro Brescia abbiamo fatto un altro passo nella giusta direzione. Ovviamente volevamo vincere, ma l’importante in questo periodo è crescere e migliorare. Facciamo molti errori perché siamo un gruppo nuovo e dobbiamo ancora imparare a giocare l’uno con l’altro. L’aspetto positivo è che abbiamo ancora tanti margini di miglioramento. Il potenziale è alto, serve solo tempo».
«Procede il nostro lavoro di squadra – è il commento di coach Cesare Pancotto – La nostra preparazione guarda naturalmente all’avversario, in questo caso Milano, ma è più improntata sul futuro. Un secondo confronto con l’Olimpia ci consente di poter fare un altro check della nostra attuale condizione. Le partite sono una sorta di controlli, gli allenamenti invece sono miglioramenti. Proseguiamo lungo questa strada, che i progressi si stanno vedendo. Tuttavia, il lavoro è ancora lungo e il nostro percorso deve essere supportato dalla voglia e dalla determinazione di tutta la squadra».

Nella foto, il capitano di Cantù Andrea La Torre, ospite domenica sera, con il resto della squadra, a Origgio, nel ristorante sponsor della squadra brianzola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.