Olimpiadi 2026, nemmeno un centesimo a Como

Mori

L’assegnazione delle Olimpiadi invernali del 2026, con la suggestiva accoppiata Milano-Cortina, aveva fatto ipotizzare, in riva al lago, importanti ricadute infrastrutturali data la vicinanza con la Valtellina, sede prescelta per molti eventi.
Ebbene, questo libro dei sogni non si aprirà mai. Como, infatti, è stata «dimenticata dagli investimenti infrastrutturali per l’evento olimpico. Regione Lombardia ha finanziato di tutto tranne le infrastrutture della nostra provincia».
Le parole cariche di amarezza e rabbia sono di Raffaele Erba, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, il quale critica aspramente le scelte sui progetti in vista del 2026. Mentre va detto che il territorio varesino ha ottenuto più di 100 milioni di euro (sui 473 complessivi previsti per la Lombardia). Il territorio comasco – al tempo della scelta dei candidati per l’evento olimpico – aveva espresso la speranza che ciò funzionasse da traino per sviluppare opere utili come, ad esempio, la conclusione della tangenziale di Como e della Pedemontana, oppure il potenziamento della viabilità secondaria senza tralasciare le linee ferroviarie. Tutto invano. Anzi, oltre a non aver avuto un centesimo, c’è un ulteriore problema, proprio sul fronte ferroviario. «Dall’elenco presentato mercoledì a Sondrio, relativo appunto alle opere da eseguire prima del 2026, manca anche l’investimento promesso per l’elettrificazione della Como-Lecco». La linea ferroviaria che, dopo molte battaglie, sostenute in primis da Raffaele Erba e dai comitati dei pendolari «era stata inserita come infrastruttura strategica e per la quale sembrava si fossero trovate risorse. Così sembrava fino a oggi». Una situazione che sta già creando aspre polemiche anche perché «soltanto dieci giorni fa in Camera di Commercio, durante il Tavolo per la Competitività della provincia di Como, il sottosegretario della Lega Fabrizio Turba aveva assicurato pubblicamente che la Como-Lecco sarebbe stata inserita nella lista delle opere da realizzare. Una presa in giro. Questa è l’ennesima dimostrazione che il territorio di Como è stato bistrattato dalla giunta lombarda». I dubbi più forti rimangono dunque quelli riguardanti i criteri di valutazione adottati per definire le priorità.
Per esempio, come detto, «Varese, che risulta territorialmente più distante da Sondrio, totalizza oltre 100 milioni per opere olimpiche», spiega Erba. Va specificato, in questo caso, che si tratta di interventi che gravitano intorno alla zona dell’aeroporto di Malpensa, luogo quindi che catalizzerà gli arrivi per le Olimpiadi (nello specifico si investirà sulla ss 336 Busto Arsizio- Gallarate-Cardano e sul collegamento ferroviario con Malpensa). E oltre al danno «la beffa, quando si legge che verranno destinate anche altre ingenti risorse per l’acquisto di nuovi treni che però andranno sulle direttrice Milano/Sondrio/Tirano e Milano-Aeroporti e non sulla linea “fantasma” Como- Lecco che subisce un ulteriore affronto», aggiunge Erba. «L’assessore regionale ai Trasporti Claudia Maria Terzi inoltre non ha invitato nessun membro del Governo alla conferenza sulle Olimpiadi dimenticando che la metà dell’intera cifra stanziata arriva da Roma e non ha coinvolto poi il consiglio regionale nella valutazione delle infrastrutture da inserire nell’elenco». Decisamente critico, seppur in attesa di chiarimenti ulteriori, è Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd. «Purtroppo assistiamo, ancora una volta, a un continuo rimpallo delle responsabilità – dice Orsenigo – A questo punto per chiarire la situazione ho inoltrato un quesito specifico al vice ministro ai Trasporti Salvatore Margiotta. Incredibile che in due casi, prima per il secondo lotto della tangenziale e ora con la Como-Lecco, la giunta si trinceri dietro responsabilità non proprie per la mancanza di progettualità. Due opere che il Tavolo per la Competitività aveva indicato come prioritarie per Como anche in vista Olimpiadi».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.