OLIMPIADI – La giornata dei comaschi

Fasana da applausi, Danesin manca la finale

GINNASTICA ARTISTICA – La squadra azzurra ha chiuso la finale al settimo posto assoluto, miglior risultato di sempre in questa disciplina. E nelle magnifiche cinque c’è anche la giovanissima di Tavernola Erika Fasana, che con i suoi 16 anni è la più giovane azzurra ai giochi britannici. Le altre atlete sono Vanessa Ferrari, Carlotta Ferlito, Giorgia Campana ed Elisabetta Preziosa. E pensare che l’Italia avrebbe addirittura potuto fare meglio, visto che dopo la prima rotazione (al corpo libero, ottima la Fasana)

 era addirittura quinta. Poi la sesta piazza con volteggio e parallele asimmetriche, per essere superati dalla Gran Bretagna solo dopo la sbarra. L’oro è andato alle inarrivabili statunitensi, argento alla Russia e bronzo alla Romania. Fuori dal podio a sorpresa la forte Cina. Poi, come detto, le padrone di casa e le azzurre. «Siamo arrivati a Londra con questo obiettivo – ha poi commentato il tecnico Enrico Casella – non possiamo che essere soddisfatti». Nella storia, addirittura, l’Italia mai aveva passato le qualificazioni.
CANOTTAGGIO – Non raggiunge l’obiettivo della finale, invece, il canottiere di Lezzeno Daniele Danesin. Il suo quattro senza pesi leggeri delude non facendo valere il titolo di campione d’Europa. Gli azzurri, che avevano come obiettivo minimo l’accesso all’atto conclusivo, rimangono invece sempre lontani dagli avversari e non danno mai l’impressione di poter ottenere uno dei tre posti utili per la finale. Vincono i Danesi, davanti a Sudafrica e Australia. L’Italia chiude quinta davanti solo alla Cina. Decisamente ci si aspettava di più da questo armo.
SCHERMA – Sul Lario cresce intanto l’attesa per il ritorno in pedana di Arianna Errigo (letteralmente subissata di complimenti da Como e da tutto il mondo sui social network) che da fresca vice campionessa olimpica nel fioretto individuale domani guiderà l’assalto dell’Italia nella prova a squadre al fianco della Valentina Vezzali e Elisa Di Francisca.

IL PROGRAMMA
Domani (1° agosto) – Canottaggio
In acqua alle 11.10 nella finale B olimpica il due senza della Canottieri Lario, di Claudia Wurzel e Sara Bertolasi
Giovedì (2 agosto) – Scherma
È ancora il giorno di Arianna Errigo in gara nel fioretto a squadre. Il programma prevede i primi assalti alle 9 e la finale alle 19.50
Giovedì (2 agosto) – Canottaggio
Torna il gara il quattro senza pesi leggeri di Daniele Danesin nella finale B alle 11. Da non perdere la semifinale del doppio pesi leggeri di Pietro Ruta ed Elia Luini, molto convincenti in batteria. Start alle 11.50.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.