Oltre 50mila euro nascosti in auto. Bloccato in dogana imprenditore edile

Al valico di Brogeda

(a.cam.) Un imprenditore edile italiano è stato fermato mentre attraversava il valico autostradale di Brogeda con 51.300 euro che non aveva dichiarato. L’irregolarità è stata scoperta dai funzionari dell’ufficio delle dogane di Como, in servizio nella sezione staccata di Ponte Chiasso, che hanno lavorato con la collaborazione dei militari della guardia di finanza.
Il denaro, nascosto in due buste, è stato scoperto durante un controllo.
Le normative vigenti prevedono l’obbligo di

dichiarare il trasferimento di somme di denaro pari o superiori a 10mila euro. Come previsto, i funzionari doganali hanno sequestrato il 50% della somma in eccedenza rispetto al tetto massimo, per un importo pari a 20.650 euro che l’imprenditore è stato costretto a consegnare alle forze dell’ordine. All’immediato sequestro della somma prevista dalle norme faranno seguito ulteriori accertamenti per verificare la provenienza del denaro ed eventuali altri illeciti legati al trasporto del denaro contante.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.