Omaggio al pittore Piero Gauli a Vaprio d’Adda
Cultura e spettacoli

Omaggio al pittore Piero Gauli a Vaprio d’Adda

Torna anche quest’anno Antiquariato Nazionale (XXXII edizione, da oggi a domenica 21 ottobre) nella consueta veste di mostra mercato dedicata agli oggetti di arte e antiquariato. La mostra mercato, che si svolge a Villa Castelbarco (Vaprio d’Adda, in provincia di Milano), è accompagnata da una mostra  dedicata a Piero Gauli, artista milanese con radici lariane morto nel 2012, tra i protagonisti del movimento di Corrente. Gauli  si sentiva «erede dei grandi Magistri Intelvesi» coem dichiarò al nostro giornale. Nato a Milano il 6 giugno del 1916, è morto nel capoluogo lombardo il 4 gennaio 2012. Già da studente, all’Istituto Superiore di Architettura di Venezia, aveva fatto il suo ingresso nel mondo dell’arte progettando ed eseguendo scenografie teatrali. Nel 1940, trasferitosi a Milano, era entrato a far parte del gruppo di “Corrente”, fondato da Ernesto Treccani, scomparso a sua volta nel 2009: fu il movimento meneghino d’arte espressionista nato attorno alla rivista “Corrente di vita giovanile”, poi zittito dal fascismo, di cui per primo Gauli osò sfidare gli atteggiamenti rinunciando alla clandestinità. Dopo la guerra, che lo vide sul fronte russo come ufficiale del reggimento di artiglieria alpina “Julia” e alla deportazione in un lager, Gauli si dedicò a ceramica e architettura d’interni. Fino al 2010 aveva aperto ogni estate la casa di Verna ereditata dal padre Luigi, con vista sul Ceresio, ad amici ed estimatori. Nella località è attivo il Museo “Piero Gauli” donato dall’artista al Comune nel 2003. Il pittore ha dipinto fino al 2010 nonostante l’età veneranda: oltre 8mila gli oli catalogati, 200mila le carte, migliaia le ceramiche. Nella foto, l’olio del 1945 Paesaggio intelvese.

Mercoledì 17 ottobre alle ore 16 Lorella Giudici, Docente dell’Accademia di Brera, terrà un incontro di approfondimento sull’artista dal titolo: “Piero Gauli: da Corrente all’espressionismo”

“Piero Gauli: colore, visione, espressione” rende omaggio all’arte di Gauli e ripercorre gli ultimi anni di vita di Piero Gauli, con una selezione di opere, parte di una collezione privata, mai esposte prima. Capolavori in cui il vero fondamento dell’espressione emotiva è la forza del colore, e che raccontano una parte significativa dell’eccentrica interpretazione delle cose della vita fornita dal pittore milanese.

Anche per il 2018 la sfida della Mostra è presentare tutte le novità più interessanti e di stimolo per il settore. 3000 metri quadri di esposizione in cui, oltre ad antiquariato, modernariato e oggettistica saranno presenti nuovi spunti di design e arte contemporanea, di fuori produzione e oggetti da collezione. L’Antiquariato di Villa Castelbarco, tra le poche mostre di antiquariato che ancora resiste nel panorama italiano, si presenta molto ricca nella selezione di espositori: circa 65 i nomi attesi da tutte le regioni d’Italia -molte le conferme, alcuni nomi nuovi in arrivo – disposti in un percorso guidato che idealmente attraversa il variegato panorama italiano e internazionale.

13 Ott 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto