Omicidio di don Roberto, il vescovo: “Siamo sconvolti e sgomenti”

vescovo Oscar Cantoni

Il vescovo di Como, Oscar Cantoni, si è subito recato, questa mattina, sul luogo dell’omicidio di don Roberto Malgesini, in piazza San Rocco. “Siamo sconvolti e sgomenti di fronte alla sua morte”, ha detto. “Siamo orgogliosi, come Vescovo e come Chiesa, per un sacerdote che ha dato la vita per Gesù attraverso gli ultimi”.

Don Roberto era un uomo umile, riservato, schivo – racconta chi lo conosceva – al punto da evitare anche di farsi fotografare. Non amava far parlare di sé, ma amava aiutare il prossimo. Un “prete degli ultimi”, sempre pronto a intervenire nelle situazioni di bisogno.

Non a caso abitava a San Rocco, e prestava la sua opera nella comunità pastorale Beato Scalabrini di Como, in una delle zone più sensibili al problema dei senzatetto e dei migranti.

Valtellinese di origine, don Roberto portava la colazione ai senzatetto e agli migranti e assisteva tutte le situazioni di marginalità da oltre dieci anni.

Tra le prime parole di cordoglio, questa mattina, quelle di Rifondazione Comunista: “Un uomo che ha dedicato la vita agli ultimi e all’accoglienza”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.