Omicidio-suicidio in Canton Ticino

In un’auto in fiamme i cadaveri di un uomo e di una donna
Prima avrebbe ucciso la donna che era con lui in auto, poi si sarebbe suicidato dando fuoco alla vettura. È la pista investigava più accreditata dagli inquirenti ticinesi dopo il ritrovamento, avvenuto ieri mattina, di due cadaveri a bordo di un’auto in fiamme.
Poco dopo le 7.30, in via Rodero a Stabio, è stata segnalata la presenza di una vettura avvolta dalle fiamme. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco di Mendrisio, con 4 mezzi e una decina di uomini, e gli agenti della polizia cantonale e di quella comunale di Stabio e di Mendrisio. All’interno del veicolo sono stati rinvenuti i due cadaveri.
Il ministero pubblico e la polizia cantonale hanno fatto sapere che si tratta «presumibilmente di un uomo e di una donna la cui identità è ancora in fase di accertamento».
L’ipotesi più attendibile, hanno spiegato le autorità ticinesi, «è quella dell’omicidio commesso verosimilmente dall’uomo a Genestrerio». Successivamente, «con il corpo della donna all’interno dell’auto, l’omicida si è spostato a Stabio dove si è suicidato dando fuoco al veicolo».

Nella foto:
La polizia cantonale è intervenuta ieri mattina a Stabio per un’auto in fiamme

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.